fbpx
Menu Chiudi

Diamo il benvenuto a… Zena1814!

Bozza di copertina
E così, siamo finalmente giunti al momento del primo (ma non ultimo) annuncio di questa estate 2015. Con questo post diamo il benvenuto a una nuova realtà ludica, che, seguendo le orme di Placentia Games, ci ha ingaggiati per la loro opera prima, in uscita a Essen!

Vi presentiamo i ragazzi di DEMOELÀ, con il loro gioco d’esordio, ZENA1814, che a noi piace molto (qui trovate il link alla pagina facebook del gioco). Per l’occasione, abbiamo addirittura slegato e tirato fuori dall’armadio il nostro freelance preferito, idolo di grandi e piccini, ma non fatevi trarre in inganno dalle sue lepidezze: questo annuncio è davvero serio, importante e ci riempie di orgoglio!
Non vediamo l’ora di farvi provare ZENA1814!

Plancia di gioco


Ah! Credevate di esservi liberati di me, di LORD FIDDLEBOTTOM?

Che sciocchi che siete.
Liberarsi di Lord Fiddlebottom è un’impresa ardua, soprattutto se c’è odore di succose novità in casa Post Scriptum, da deridere e additare e schernire e burlare (sì, ma solo perché sei invidioso: la Lord Fiddlebottom edizioni non ha ancora neanche un cliente. N.d.Mario).
Dovete sapere che io e Mario Scriptum ci siamo trovati insieme in incognito a girare per Genova, per scoprire la storia e i misteri di questa grande e storica città portuale (veramente quello che abbiamo fatto è stato tracannare birra e mojito e mangiare pizzette).
Genova? Perché Genova, e non, per esempio, Busto Garolfo, o Bovalino?
Perché, dopo mesi di sviluppo e playtest, possiamo annunciare il nuovo gioco “consulenziato” dalla Post Scriptum, per una nuovissimissima realtà ludica a base di pesto, farinate e cubetti: diamo il benvenuto alla DEMOELÀ, il nuovo genovesissimo progetto editoriale capitanato dai genovesissimi Alberto e Luigi.
Da buoni genovesissimi parsimoniosi, si sono rivolti ai nostri convenienti (ma sempre attenti alla qualità) amici Post e Scriptum, per sviluppo, stesura del regolamento, e cura dei materiali del loro primo gioco, Zena1814.
Zena1814 è un gioco ambientato a Genova, nel 1814. E fino a qui è chiaro.
Zena1814 è un gioco di piazzamento lavoratori e controllo territoriale pieno di chicche, in cui troverete pane per i vostri dentoni da giocatori esigentoni che siete.
Dovete sapere che nel 1814, per 8 mesi, dalla caduta di Napoleone al Congresso di Vienna, Genova fu indipendente e le grandi famiglie prosperarono, anche collaborando fra di loro.
E infatti, ogni giocatore controlla una famiglia genovese che dovrà sostenere le scelte degli avversari, influenzando le carte da loro giocate per beneficiare degli stessi effetti.

Un esempio di carta


Inoltre, si dovranno spostare i propri familiari sulle varie zone della città per ottenere la maggiore influenza.

Insomma, c’è da fare le mosse giuste al momento giusto, giocare le carte giuste al momento giusto, e collaborare con gli avversari giusti al momento giusto.
Zena1814 vedrà la luce ad Essen, costerà 35 euro, che per i materiali che ci saranno all’interno anche il Gabibbo non avrà problemi a comprare 2 o 3 copie del gioco.
Pure io, che sono Lord Fiddlebottom, l’ho provato e, malgrado non sia ambientato a Venezia, mannaggia, vi posso assicurare che il gioco si farà notare per l’eleganza e l’attinenza alla storia.
Quando giocherete a Zena1814, vi sembrerà di gironzolare per le strade storiche della città marinara, con quella faccia un po’ così, quell’espressione un po’ così, che abbiamo noi prima di andare a Genova.

Provatelo e non resterete delusi! Siamo davvero convinti che sia un gran gioco. Ringraziamo i playtester di SlowGame e di Ludoteca Galliatese (fra cui Max di IdeeLudiche e TeOoh di Recensioni Minute) per i preziosi consigli e il genuino entusiasmo con cui hanno accolto Zena1814!

Playtest in ludoteca!

Contenuto:
  • 1 Plancia con una veduta della città di Genova
  • 20  Familiari in legno, 4 per famiglia (1 Capofamiglia, 1 Dama, 2 Rampolli)
  • 50 cubi Influenza (10 per famiglia)
  • 56 Monete 
    • 16 da 5 Genovini
    • 18 da 2 Genovini
    • 22 da 1 Genovino
  • 110 carte, così suddivise:
    • 9 carte Evento
    • 5 carte Famiglia
    • 1 carta Primo giocatore
    • 31 carte Obiettivo
    • 56 carte Azione
    • 8 carte Forte
  • 1 dado

Zena1814, di Alberto Barbieri & Luigi Cornaglia
Illustrazione della plancia: Luigi Berio – Arteprima
Grafica: Paolo Vallerga – Scribabs
Sviluppo regole e progetto editoriale: Post Scriptum S.a.s. e Demoelà
Pubblicato nel 2015 da Associazione Che l’Inse











Le illustrazioni presenti sulle carte e sulla copertina sono tratte da quadri d’epoca, riprodotti grazie alla gentile concessione di Banca Carige e dell’Assessorato alla Cultura e Turismo del Comune di Genova. Si ringraziano inoltre l’Ufficio Promozione e Marketing, l’Accademia Ligustica di Belle Arti e i singoli Musei per la disponibilità e collaborazione:
Istituto Mazziniano di Genova
Galleria d’Arte Moderna di Genova
Musei di Nervi
Fondazione Carige
Museo Palazzo Bianco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *